Home Tags Brasile

Tag: Brasile

L’ecocidio e l’obbligo di non inquinare

L’attenzione verso la tutela dell’ambiente è più alta che mai, ma gli accordi internazionali rischiano di restare delle mere dichiarazioni di buone intenzioni. Forse una pronuncia di un giudice internazionale potrebbe funzionare da utile deterrente, soprattutto considerando che troppo spesso i crimini contro l’ambiente sono realizzati con la compiacenza di chi governa. Purtroppo, a livello internazionale non esiste un dovere generalizzato di non inquinare e la strada per una sua affermazione è tutta in salita.

Il Brasile di Afonsinho, il primo calciatore libero

Nel #Brasile degli anni Settanta, alla scadenza del proprio contratto un calciatore poteva lasciare il club proprietario del proprio cartellino solo se ci fosse stata la volontà di acquisto da parte di un'altra società, e comunque previo indennizzo economico. Il look da rockstar e le simpatie socialiste, mal viste dalla dittatura militare del Paese, costarono ad #Afonsinho il posto nella rosa della #Seleção per #Messico1970 e l'esclusione da qualsiasi attività del suo club. Torna la rubrica #Sindacalcio di #ThePitch_Olympia. @UbaldoArgenio racconta la storia del primo calciatore brasiliano a diventare possessore del proprio cartellino, grazie ad una lunga battaglia legale.

Chega de Saudade

Arriva per tutti, nella vita, quel momento in cui "o la va o la spacca". Joao Gilberto era a quel punto...

Aquarela do Brasil

Come si diventa ciò che si è sempre stati? Come farlo quando tutto ti invita a rinunciare e tutti...

Era l’anno dei Mondiali. Il 1990 e la Generazione dei fenomeni

In Italia il 1990 era innanzitutto l'anno dei Mondiali di calcio da giocare e vincere in casa, ma la più grande conquista arrivò in un altro sport, da un'altra Nazionale. Per #Olympia, Giuseppe Di Girolamo racconta il percorso che portò alla gloria l'Italvolley, sancendo la nascita della "generazione di fenomeni".

Joãozinho e la vittoria della disobbedienza

FACEBOOK: Può un atto di disobbedienza portare un club alla vittoria più importante della propria storia? Apparentemente sì: per Olympia, Alessandro Bai racconta il gol "rubato" che diede al Cruzeiro la sua prima Copa Libertadores. INSTAGRAM: Il Cruzeiro deve il momento più importante della sua storia a un mix di follia e disobbedienza: Alessandro Bai racconta per Olympia la storia di un gol che non avrebbe mai dovuto essere segnato.

Analisi di un bidone: l’esperienza di Athirson in Italia

Gennaio 2001. La Juventus, in lizza per il titolo, mette a segno un solo colpo nel mercato invernale: Athirson, il "nuovo Roberto Carlos"

Xfile Ronaldo, il mistero della crisi del Fenomeno

Se negli archivi della Fifa esistesse il cassetto degli Xfiles, questa storia sarebbe certamente contenuta al suo interno. Una vicenda dai contorni...

Bairro Moóca, il teatro dei sogni di Pelé

FACEBOOK
«Il gol di Pelé mi ha persino ricordato l’aneddoto del cittadino che, dopo aver guardato a lungo la giraffa allo zoo, ha commentato: “Non esiste”».

Torna #LuoGOLdellaMemoria di #Olympia. @GiovanniOrsenigo racconta la più bella rete segnata da #Pelé nella sua straordinaria carriera da 1281 gol complessivi.
È il 2 agosto 1959, la partita è Santos-Clube Atlético Juventus. La più bella magia di O'Rey vive solo nei ricordi dei presenti nel piccolo stadio Rua Javari nel barrio Moòca di Sao Paulo, perché di quella partita non esistono riprese televisive.

INSTAGRAM
«Ho visto gol di tutte le forme, ma un gol come quello che Pelé ha presentato al mondo del calcio domenica a Moóca, credo che nessuno abbia mai visto nulla di simile fino ad oggi. Il gol di Pelé mi ha persino ricordato l’aneddoto del cittadino che, dopo aver guardato a lungo la giraffa allo zoo, ha commentato: “Non esiste”».

Di quel gol non esistono immagini televisive, considerando che si giocava nello stadio di un quartiere di immigrati che conteneva al massimo 4000 persone assiepate sugli spalti. La magia di Pelé, la più grande, vive ancora solamente nella mente dei pochissimi tifosi presenti allora e ancora vivi. Per decenni, però, i racconti di quella rete hanno viaggiato sulle bocche dei brasiliani. E così, come spesso accade in queste circostanze e come spesso accade quando si parla di Sud America, le leggende hanno cominciato a mischiarsi con la realtà. Per questo motivo il Campione brasiliano ha voluto in tutti modi che quel gol venisse ricostruito a computer con un’animazione. Perché, anche quando lui non ci sarà più, il gol più bello della sua carriera rimanga eterno.
#Olympia #Pelé #Santos #ClubeAtleticoJuventus #paulistao #barrioMooca #SaoPaulo #brazil #Sweden1958 #Mexico1970 #worldcup #sudamerica #football #legend

Chapecoense, destinata a non arrendersi

Il 29 novembre 2016 era un martedì. Le lacrime, inaspettate e forse non del tutto giustificate, sono il primo ricordo che ho...

POPOLARI

I PIÙ LETTI